martedì 29 luglio 2014

Non vi va di fare un salto alle Tremiti?


L'unico arcipelago del Mar Adriatico sorprende per la sua bellezza e per la sua cordiale accoglienza. 
Le isole principali, San Nicola e San Domino sono diverse tra loro, la prima costituisce il centro amministrativo delle Tremiti, la seconda, molto più estesa, è attrezzata per l'accoglienza turistica. L'unica spiaggia "stile Jesolo" delle Tremiti si trova a San Domino (prima foto). Per i più temerari ci sono rocce e piattaforme in legno su cui vengono posizionati i lettini. Questi luoghi attrezzati sono sparsi in vari punti dell'isola.


San Domino colpisce per la pineta di cui è quasi interamente coperta, formata principalmente di Pini di Aleppo. Ovunque sentieri e percorsi conducono il visitatore in punti panoramici a stretto contatto con la natura. 
Qui non è permesso portare l'auto e solo i poco meno di 500 residenti dell'arcipelago possono possederne ed utilizzarne una, ma non è necessario motorizzarsi. Scarpe comode e voglia di passeggiare sono gli ingredienti indispensabili per vivere appieno questo posto.

San Nicola affascina invece per i resti di antichi splendori che la caratterizzano. Fortezza religiosa in passato è ora meta di turisti che si lasciano trasportare tra le rovine fino al suo estremo limite, attraverso una lunga passeggiata tra verdi cespugli e tranquilli gabbiani.
Al porto è possibile trovare barche e barchini di tutti i tipi e fare gite intorno all'isola, escursioni personalizzate o semplicemente trovare un passaggio tra un'isola e l'altra.

A San Nicola esiste un'incantatrice, una maga Circe che ti ghermisce e ti lascia col portafoglio più leggero, spacciandoti un pasto scadente per un piatto tipico dell'isola. Ve lo scrivo per avvisarvi di non cadere nel tranello e basta leggere le divertenti recensioni in proposito di Tripadvisor per comprendere di quale brutto scherzo si tratti. Occhio a Nonna Sisina!


Ah, la canoa qui è un ottimo mezzo per visitare la costa e vi sono un paio di bellissime grotte in cui vale la pena di entrare (la grotta delle viole e quella delle rondinelle).

Oltre a San Domino e a San Nicola qui c'è un terzo "santo": Lucio Dalla. Ovunque aleggia il suo passaggio, in ogni casa, negozio, bar c'è una sua foto. Qui visse gran parte della sua vita in una bella casa affacciata su Cala Matana, una delle più belle calette di San Domino. Ve ne parleranno tutti.

Allora un salto alle Tremiti non lo fate?

venerdì 18 luglio 2014

Noi andiamo ancora in motoretta

Vicino di ombrellone tremitese

Qualche giorno fa ho letto questa notizia:

"La possibilità di accedere a tutte le informazioni che ci riguardano da un pc, con un nostro pin, e di potere ricevere tutto ciò che si può al domicilio telematico o di residenza: è questo il primo punto, su cui vogliamo investire di più''. Così il ministro della Pa, Marianna Madia, in conferenza a palazzo Chigi.

Fantastico! avranno pensato i cittadini che con il computer hanno una certa dimestichezza...

Caso vuole che la notizia abbia coinciso con i risultati di un questionario predisposto dal mio ufficio cui hanno risposto oltre 100 dipendenti comunali, che rappresentano quasi il 100% del personale d'ufficio.
Di questi 8 non utilizzano o hanno scarsa conoscenza di programmi di videoscrittura (cioè il minimo del minimo).
Se si passa a programmi di calcolo tipo excel si arriva a quasi 30 persone in questa situazione. Se affrontiamo il grado di utilizzo e/o conoscenza della PEC (posta elettronica certificata) si salvi chi può! Più del 50% delle risposte denota un grave problema di conoscenza dello strumento.

Con questi presupposti, caro Ministro Madia, ma dove vuoi che andiamo se ci vorresti in Ferrari e noi giriamo ancora in motoretta?