lunedì 30 gennaio 2012

Novità sul lavoro e vicende personali


Ho letto sulle notizie di Libero che il curriculum vitae tradizionale sembra non interessare più le aziende che assumono, in quanto non sufficientemente utile alla valutazione dell'idoneità del candidato al posto.
Questa bella pensata parte dall'America dove un'azienda ha chiesto agli aspiranti analisti finanziari di comunicare i link ai loro blog o alla pagine Twitter anziché inviare i CV. A questo poi si aggiunge la richiesta di un video in cui avrebbero dovuto spiegare le motivazioni per la loro assunzione.

Mettiamo che io debba comunicare il link di questo blog, quale sarebbe l'idea di me che questo spazio trasmette?
Inquietante, ci devo pensare su con calma.

Per quanto riguarda la selezione del personale, ho un fiuto particolare nel comprendere le persone. Alla fine del 2010 stava per essere assunta una dipendente vincitrice di un concorso. Contattata per la firma del contratto cominciò a fare i primi capricci. Decisi di chiamarla per darle una scossa e dal suo comportamento e dai discorsi che mi fece capii subito che sarebbe stata un grattacapo per il suo futuro dirigente. Dissi infatti al mio collega d'ufficio: "Non mi piace per niente, questa è una rompic...., ci creerà un sacco di problemi."
Tempo qualche mese e si rivelò recalcitrante ad orari e regole. Tuttora il dirigente non riesce a tenerla in riga.
L'avevo preannunciato.

Foto: una delle più belle spiagge di Corfù

venerdì 27 gennaio 2012

Buon week end!


Non aspettare che il vento gonfi la vela della tua fortuna: soffiaci dentro tu stesso.


Ugo Ojetti

Foto: Isola di Pianosa

martedì 24 gennaio 2012

Gesù Cristo e la puzza di piedi



La settimana scorsa ho ascoltato una descrizione particolare e divertente riferita ai protagonisti di una storia di corna:

"Gesù Cristo e la puzza di piedi"

Uno è il marito (una persona buona, bella e brava) e l'altro è l'amante (un tipo brutto e rozzo).
La narratrice di questa vicenda è una mia collega, che è molto amica della signora che tradisce il marito.
Sono scoppiata a ridere, non avevo mai sentito definire due personaggi con termini così particolari. Di sicuro rendono l'idea di due persone opposte in tutto.

Alla fine si pensa sempre che chi tradisce cerchi qualcosa di meglio rispetto a quello che ha già. Evidentemente è solo un luogo comune.
Si cerca forse solo qualcosa di diverso. Punto.

Foto: Museo della centrale di Montemartini - Roma

domenica 22 gennaio 2012

Rimembranze


Non so che mi è preso oggi, mi sono sembrata una vecchietta che pensa agli avvenimenti del passato. Confusamente e senza un perché.
Mi è tornato in mente un tempo in cui gli amori si vivevano senza internet e senza cellulari. Quando si andava nelle vecchie cabine telefoniche a chiamare qualcuno conosciuto in discoteca la domenica pomeriggio... Ovviamente in compagnia delle amiche del cuore che ridacchiavano in sottofondo...
Tutto un pensare e ripensare dietro ad una frase, uno sguardo, un tono di voce. Giorni e giorni di rimuginamenti tra ragazze. Adesso in pochi secondi ottieni una risposta.
La mia non è nostalgia. Assolutamente no. Se non si fosse evoluta la tecnologia le mie storie a distanza non esisterebbero e non esisterebbe questo blog e molto altro ancora. Ma che mi sarà preso oggi?


Foto: Comune di Saludecio (Rimini) - murales

venerdì 20 gennaio 2012

Forse non tutti sanno che sul Lago di Garda...


Ho da poco acquistato una guida del Lago di Garda del Touring. La motivazione è ovvia, mi sto preparando al meglio per qualche futura gita al lago.
Ma, leggendola, ho scoperto che gli abitanti di Limone sono gli unici al mondo beneficiati dalla presenza nel sangue della rarissima Apolipoproteina A-I Milano Gene Limone.
Questa proteina, che si trasmette per via ereditaria, rende indenni da malattie cardiovascolari. E non mi sembra poco!
Le malattie cardiovascolari rappresentano infatti la principale causa di morte nell'Unione Europea e sono all'origine del 40% circa dei decessi.
Ricercatori da tutto il mondo studiano quindi questo curioso caso di Limone.

Che respirare quell'aria particolare possa farmi bene?

Foto: la riva del lago.

mercoledì 18 gennaio 2012

I conti non tornano


Dalle mie parti hanno aperto un nuovo negozio di parrucchieri/e cinesi. Una piega costa 7 euro.
La Confartigianato locale ha calcolato invece che, pagato ogni onere ed ogni tassa, una piega costa € 14,00 totali. Il di più è il guadagno della titolare e si aggira in media su 7-10 euro a piega.
I conti però non tornano.
Non è che i cinesi si "dimentichino" di pagare qualcosa e/o qualcuno/a?

Foto: Museo Nazionale Romano - acconciatura antica

sabato 14 gennaio 2012

Ispirazioni


Oddio! Il blocco dello scrittore!
Dopo 5 minuti di osservazione della mia cucina in attesa dell'ispirazione ho pensato che forse sono proprio in una fase di pausa, già iniziata la scorsa settimana quando ho comunicato alla mia insegnante che avrei saltato il mese di yoga di gennaio, perché volevo riposare dagli impegni e perché, non avendo fatto alcun giorno di ferie nel periodo natalizio, sono giunta stremata nel nuovo anno.

Poi mi è venuta voglia di ricercare qualche ricetta per cuocere una granceola che gracchia nel freezer.
La scelta è caduta sul librino "Zuppe e stornelli - Ricette, canzoni e usanze dell'Isola d'Elba" di Alvaro Claudi e Sergio Rossi. Che l'isola mi abbia stregato non c'è alcun dubbio; ho addirittura cercato qualche affare immobiliare lì, che col mio budget non mi è possibile concretizzare.

Condivido con voi la ricetta elbana.

Spaghetti con la margherita (granceola)

Ingredienti:
una grossa margherita
2 cipolle medie
qualche spicchio d'aglio
pomodori pelati o concentrato
prezzemolo
peperoncino
vino bianco
600 gr. di spaghetti

Spazzolare il guscio energicamente per togliere corpi estranei o "erbino" che si sono annidati tra i rostri del carapace, dopo di che per mezzo di un coltello si scoperchia il guscio, facendo attenzione a raccogliere le parti liquide e molli che tendono ad uscire. Pulire e spezzare le gambe ed il troncone in pezzi piuttosto grossi.
Far rosolare la cipolla, l'aglio, il prezzemolo ed il peperoncino, aggiungere i pezzi del crostaceo e cuocere bene fino a quando i pezzi di margherita non avranno una bella colorazione rosso-aragosta.
Bagnare con vino bianco ed aggiungere il liquido del crostaceo precedentemente filtrato.
Aggiungere quindi i pomodori o il concentrato e lasciar cuocere finché l'olio del fondo di cottura salirà in superficie.
Aggiustare di sale e di piccante, togliere e mettere da parte le ossa e far saltare nel sugo gli spaghetti ben al dente.
Guarnire i piatti con le zampe della margherita.

Buon appetito e buon relax!

Foto: Portoferraio

lunedì 9 gennaio 2012

Inizia un'altra stanca settimana


Vi sono innamorati che guardano all’amore come al sole e divengono semplicemente ciechi, mentre ve ne sono altri che scoprono con stupore per la prima volta la vita quando l’amore l’illumina.

Robert Musil


Foto: il Cadore

sabato 7 gennaio 2012

Qualche pensiero per questo inizio d'anno


Sono arrivata a questo 2012 con il fiato corto. Stanca, più ipocondriaca del solito e senza slancio particolare.
Difficile che in questo precario stato d'animo riesca a infondere forza e coraggio ad altre persone, sia nel lavoro che nella vita privata.
Mi serve una pausa dai pensieri complessi, dalle inefficienze, dalle piccole e grandi cose di ogni giorno.
Pausa che, so già, attirerà le ire di qualcuno.
Devi essere sempre perfetta e guai a dire basta, adesso mi riposo e mi occupo solo di me.
Non è permesso.

Foto: Capri (foto donata da M.)

mercoledì 4 gennaio 2012

Pensiero notturno


Quando tutti i giorni diventano uguali è perché non ci si accorge più delle cose belle che accadono nella vita ogniqualvolta il sole attraversa il cielo.

Paulo Coelho


Foto: giardino di Villa San Michele - Anacapri