sabato 26 luglio 2008

Ferie!!!



Parto per le ferie.

Devo riprendermi da mesi di lavoro, stanchezza, insonnia, delusioni sentimentali.

La nostra sarà una pausa di una decina di giorni.

Spero di ritrovarvi qui al mio ritorno.

Buone vacanze a tutti!

giovedì 24 luglio 2008

Mi riconosco?


Qualche settimana fa a casa mia in uno dei nostri momenti di confidenza ho detto ad Alex che lo riconosco nel suo blog.


E' proprio il dolce ragazzo che frequento lì..., mi sembra familiare, non c'è differenza.

Alex dice che è lo stesso per me.

Sono semplicemente io.
In varie sfumature certo, ma sono proprio io.



Ci sono persone che si trasformano quando aprono uno spazio simile, diventano qualcun altro che sicuramente è più bello, simpatico, intelligente o quant'altro.



Sono anche convinta che ognuno di noi abbia un lato che gli altri conoscono poco o non conoscono affatto.


Celiamo sempre qualcosa... ma cosa?


mercoledì 23 luglio 2008

Sms per un uomo.

A te che ieri sera non ti sei presentato all'appuntamento.

A te che ritenendoti al di sopra degli altri non hai pensato di avvisare.

Alla cena preparata per te e non consumata.

Non ho parole per definirti o forse ne ho troppe, la lista sarebbe davvero lunga ed io non ho tempo da perdere per uno così.

Grazie per la splendida serata.

Stronzo.

lunedì 21 luglio 2008

Le amiche



I complimenti fatti da una donna assumono un significato diverso e forse sono quasi più importanti di quelli fatti da un uomo.

Chiaramente la donna deve avere una confidenza ed un'amicizia tali da far risultare i complimenti veri e sinceri.

Qualche giorno fa mi è capitato che la mia amica A., che conosco e frequento da oltre dieci anni, mi ha detto che con il nuovo taglio e colore i miei lineamenti risultano addolciti.

Ti vedo proprio bene sono state le sue parole pronunciate sorridendo...

Ecco, mi ha fatto molto piacere.

venerdì 18 luglio 2008

La felicità...




Se qualcuno vi chiedesse se siete felici, cosa rispondereste?


Io credo che la felicità non sia una condizione quotidiana, ma un attimo, un brivido, un insieme di emozioni, qualcosa che a volte ti travolge e ti lascia senza fiato.


La felicità è anche prendere il caffè con i bignè al cioccolato con un'amica...

mercoledì 16 luglio 2008

Scelte




Il cuore ha le sue prigioni che l'intelligenza non apre scrisse qualcuno.

Non ci sono parole per spiegare quello che spesso non può essere spiegato.
Scelte che non avresti mai pensato di fare o voluto, eppure le hai fatte, accettandone le conseguenze.
Nella vita, con gli amici, in Amore.
Consapevolmente.

Il tempo passa e tu cambi e tornare indietro non puoi e allora ci ripensi...


Eppure continui a scegliere e a decidere.
Ogni giorno.

E tanti altri errori ti aspetteranno.

Perchè non sei infallibile, nè invincibile.

Sei semplicemente sola, con te stessa.

domenica 13 luglio 2008

Grazie D.



Capita qualche volta che una persona ti rimanga nel cuore e che non se ne vada per lungo tempo.

Il mio compleanno è stata l'occasione per un mio ex grande Amore di scrivermi un sms...

"Buon compleanno dolce pensiero".

Inaspettato e tenero.


Alla mia risposta di sorpresa questo uomo meraviglioso mi ha risposto che

"Le cose belle non si dimenticano mai".


Grazie D.

Una nuova amica...

Al corso di autodifesa ho incontrato una mia ex compagna di liceo dopo molti anni.

Arrabbiata con la vita, arrabbiata con l'ex marito, arrabbiata per la falsità nei rapporti.

Le sue prime parole sono state "io ho un conto in sospeso con un uomo".

Un pò perchè ci conoscevamo, un pò perchè avevamo iniziato a parlare è diventata da subito la mia compagna di allenamento per tutto il periodo del corso.

Ora che la nostra avventura è terminata è diventata anche la mia compagna di uscite e di cinema un week end sì e uno no e mi ha raccontato la sua storia.

Abbandonata dal marito dall'oggi al domani, dopo anni di matrimonio e con due figlie piccole, per una ventenne il suo mondo le è crollato addosso.

Non potevo competere mi ha confidato. Ha scelto lei e non c'è stato verso di fargli cambiare idea. Sono rimasta sola, senza soldi, senza un compagno e senza affetto.


La sua vita è ricominciata poco a poco ed ora stiamo cercando di costruire un rapporto di amicizia noi due.

Spero di poterla aiutare con la mia stabilità e la mia generosità nei rapporti.

venerdì 11 luglio 2008

Relazioni condominiali...

Tre giorni fa ho ricevuto un sms dalla ragazza che abita sopra di me che mi "sgridava" perchè non mi vede mai e non la vado a trovare.

Ha ragione.

E' solo una rampa di scale, potrei farla quando voglio, ma mi sono giustificata rispondendo che avendo una neonata di neanche tre mesi, non è il caso che si trovi tra i piedi anche la vicina rompipalle.

Due giorni fa di sera, sempre lei, mi intravede dal suo terrazzo e ci facciamo una chiacchierata (io con naso all'insù) condita dal rinnovo della sgridata perchè non faccio qualche scalino per raggiungerla.

Oggi finalmente sono andata a farle visita (per non incorrere in ulteriori sgridate), e poi perchè è una mia coetanea simpatica ed intelligente.

Le ho anche preparato dei bignè ripieni al gelato e spruzzati di zucchero a velo vanigliato, visto che è una gran golosona, e li ha graditi moltissimo.


Abbiamo già fissato il prossimo appuntamento fra qualche giorno e le dovrò preparare il riso nero che non ha mai assaggiato.

Visita parenti effettuata dunque e programmata anche la prossima.


Buona serata a chi passa di qua.

mercoledì 9 luglio 2008

Voglio....




Diceva un foglio bianco come la neve: "Sono stato creato puro, e voglio rimanere così per sempre.

Preferirei essere bruciato e finire in cenere che essere preda delle tenebre e venir toccato da ciò che è impuro".

Una boccetta di inchiostro sentì ciò che il foglio diceva, e rise nel suo cuore scuro, ma non osò mai avvicinarsi.

Sentirono le matite multicolori, ma anch'esse non gli si accostarono mai.

E il foglio bianco come la neve rimase puro e casto per sempre - puro e casto - ma vuoto.


Kahlil Gibran



Io invece mi voglio sporcare, voglio provare emozioni e sentimenti.
Voglio vivere la vita ogni giorno, soffrendo o con gioia.
Sempre.

martedì 8 luglio 2008

Fragile e piccola...




... fragile e piccola con le tue paure

mi costringevi a nasconderti le mie

sapevi ridere

sapevi il tuo sapore

te la godevi ad occupare tutte le mie fantasie...
Ligabue Eri bellissima


Cara la mia piccolina... così fragile...

Ricordo queste parole ripetute infinite volte da C. amore altalenante per quattro anni.
Troppo tempo, troppi casini e troppa solitudine.
Caro C. ero così fragile perchè senza stabilità senza certezze, perchè non me ne davi.
Perchè un rapporto si porta avanti in due...
Perchè era un Amore a senso unico... ed io ti amavo.
Così fragile lo ero con te.
Nel film Un amore di testimone la protagonista spiega all'ex promesso sposo perchè lo sta lasciando per un altro e dice

Tu sei perfetto, ma non sei perfetto per me.


Ecco C. tu eri perfetto, ma non lo sei mai stato per me, ed è dovuto passare davvero tanto tempo perchè me ne rendessi conto, ora mi sono liberata di questa ossessione.

Finalmente.

lunedì 7 luglio 2008

Lunedì in spiaggia...




Adoro il lunedì mattina in spiaggia.

Niente voci confuse solo rumori lievi e finalmente il dolce suono delle onde.

Ci sono pochissime persone, molti riposano dopo il week end e lasciano la spiaggia vuota.

Ma è splendido, silenzio e tranquillità.

Colori e luci nitidamente percepibili.

Pace per lo spirito.

domenica 6 luglio 2008

Mistero




Cosa avrebbe dato per essere un pò più misteriosa!

Aveva sempre avuto paura che, da vicino, un uomo, tolto il primo velo e il secondo non avesse più niente da scoprire.

Ma non trovava mai la forza, anche se lo desiderava con tutta l'anima, di tenersi stretti addosso i veli per non far capire, mettendosi a nudo, quanto fosse facile conoscerla.


Marcela Serrano da L'albergo delle donne tristi.



Il mistero svelato in pochi istanti e poche parole.
Un libro aperto, chiunque potrebbe leggerlo e capirne il significato.

Per me è così.

Ma il sapersi dosare s'impara o è insito in noi?

venerdì 4 luglio 2008

In espansione come l'universo...




Se proseguo su questa strada a breve mi ritroverò sovrappeso e depressa.

Sovrappeso perchè una cena dietro l'altra mi sta allontanando pericolosamente e velocemente dalla taglia 38-40.

Depressa perchè sovrappeso.

Che ci posso fare se ho questi impegni culinari a distanza ravvicinata uno dall'altro?

Insomma si deve prendere la vita anche con leggerezza e in allegria, molto meglio se in buona compagnia.

La "Socia", che è uno dei miei soprannomi, ama accettare gli inviti.

Punto e basta.

giovedì 3 luglio 2008

Incontri



Ieri sera ho fatto tardi e la sveglia stamattina ha fatto il suo dovere riportandomi ad una realtà afosa e lavorativa.


Ma l'aver fatto tardi ieri sera è stato importante.

Ho conosciuto una blogger d'origine milanese ma residente in Francia, che si trovava dalle mie parti per lavoro.


Era preoccupata per quest'incontro perchè diceva di non essere una persona socievole, perlomeno di fronte ad una persona sconosciuta, come lo ero io.

Ed invece...


Temeva di non riuscire a parlare e mi ha raccontato moltissimo della sua vita, abbiamo cenato e preso il gelato e passeggiato a lungo.


Non so se e quando la rivedrò, ma l'esperienza è stata meravigliosa.

mercoledì 2 luglio 2008

I draghi arrivano...




Passeggiò per la stanza. E una voce interiore, fievole, le suggerì: perchè questa volta non ti lasci conquistare tu?

Si ricordò di una frase che aveva detto Rodolfo un giorno: "Maria non si lascia mai scegliere. Non è la principessa segregata nel castello pieno di trabbocchetti.

Al contrario, lei è il principe che, a cavallo del suo destriero, va in cerca dell'amore, a sceglierlo. Chiaro, i draghi arrivano dopo..."



Marcela Serrano da Noi che ci vogliamo così bene



Sono sincera. Non ricordo quando sono stata corteggiata l'ultima volta. Non mi viene in mente chi... cosa... come...

Con ogni probabilità perchè ci siamo scelti insieme, allo stesso tempo e perchè spontaneamente le cose sono andate velocemente verso la stessa direzione.

Ma la seduzione vera e propria, le attenzioni, le parole sussurrate e gli sguardi sono più opera mia che dei miei uomini, al punto da non ricordarmene.

Sarò forse io a scegliere, portare avanti e decidere chi... cosa... come...?

Direi di sì.

Sono proprio io.

E i draghi poi arrivano...